Adotta un caduto

Nell’anno del centenario della fine della prima Guerra mondiale, l’Amministrazione comunale di Ispra, in collaborazione con l’Associazione Culturale Cinema povero e la Scuola secondaria di primo grado di Ispra, ha promosso e realizzato il progetto “Adotta un caduto” per coltivare la memoria  dei soldati ispresi caduti durante la prima guerra mondiale e per diffondere e costruire insieme la cultura della pace.

Il progetto “Adotta un caduto” si è concentrato su due aspetti fondamentali:

il recupero e la riqualificazione del Parco delle rimembranze, come luogo che si riapre alla cittadinanza e quindi ad un’adozione concreta dei nostri caduti, con la sistemazione dei cippi, dei cipressi, del viale e dell’Oratorio di San Bernardino

-la produzione di un cortometraggio realizzato dall’Associazione Culturale Cinema povero con la partecipazione degli studenti delle terze medie e del Coro Fiocco di Neve per ricordare la storia dei ragazzi, che anche da Ispra partirono per il fronte durante la prima guerra mondiale, narrandone le disumane condizioni in cui dovettero affrontare quella tragedia. Moltissimi non tornarono. Questi ragazzi sono ricordati nel Parco delle rimembranze, insieme  ai caduti della seconda guerra mondiale, delle guerre di Eritrea, di Libia e di Etiopia e ai partigiani.

Un’adozione quindi anche ideale, della storia e della memoria dei nostri ragazzi che morirono al fronte, senza retorica, nel consumarsi della tragedia della guerra.

Guarda il video