Chiese e monumenti
Sei qui: Home Il Paese Chiese e monumenti

Chiese e monumenti

L'antico Castello di San Cristoforo, di cui sopravvive qualche testimonianza in cima alla collina detta Monte del Prete, a breve distanza dal centro più antico del paese, risultava già diroccato nella seconda metà del Cinquecento. Si trattava di un impianto modesto, costruito con la tipologia dei castelli recinto ed era posizionato in un punto panoramico, aperto su tutto il bacino centrale del lago e collegata a vista ad altri importanti castelli. Si sono conservati fino ad oggi la torre d'ingresso, una cisterna ed alcuni tratti del muro di recinzione.

Sulla parte più elevata del promontorio della punta, si possono visitare i ruderi dell'antica chiesa medioevale detta Chiesa di San Crescenzio di cui si scorge ancora bene l'impianto di base di una grande aula ed un robusto muro.

Il complesso della Chiesa Parrocchiale di San Martino è formato dall'unione di due Chiese, la vecchia che guarda verso il lago e la nuova facciata sulla piazza, sorte rispettivamente nel XVII e nel XVIII secolo, sull'area di un tempio precedente. Le affianca un bel campanile costruito verso il 1680. All'interno della chiesa vecchia si ammirano affreschi seicenteschi. Nella piccola piazza accanto al campanile si trova il monumento che ricorda la figura di Padre Ignazio da Ispra (1880-1935) eroica figura di frate francescano che sacrifico' la sua vita nelle attività missionarie in Brasile.
La Chiesa di Barza fu costruita circa un secolo fa dalla famiglia Mongini per sostituire il precedente ed antico tempietto ormai diroccato.



La chiesa parrocchiale San Martino Vescovo




Degni di qualche considerazione sono anche la piccola Chiesa di San Bernardino da Siena, che sorge di fianco al cimitero, all'inizio del bel Parco delle Rimembranze costruito nel 1939.
In località Monzeglio, lungo la strada statale, si scorgono i resti di un antico oratorio dedicato a Santa Maria, interessante per la presenza di affreschi cinquecenteschi.

Monumento singolare è costituito dal tempietto sepolcrale della famiglia Castelbarco che si trova di fronte al cimitero. Costruito con linee classicheggianti verso il 1865, è realizzato in pietra bianca e nera di Baveno.


Il tempietto sepolcrale della famiglia Castelbarco